Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Farmer’s market e ristoranti a km zero: la spesa dei milanesi è sempre più “green”

Oltre 250mila milanesi – praticamente uno su cinque – frequentano regolarmente i  farmer's market metropolitani di Campagna Amica, l’iniziativa della fondazione omonima che “promuove e sostiene l'agricoltura italiana in tre ambiti distinti: vendita diretta, turismo, ecosostenibilità”. È quanto emerge da una ricerca della Coldiretti. Gli amanti dei mercati contadini si distribiscono fra via Ripamonti (dentro il Consorzio agrario, ogni mercoledì e sabato mattina, dalle 8 alle 13.30), via Arbe (ogni giovedì dalle 14 alle 19.30), via Dolci (presso le scuole Cadorna ogni venerdì dalle 7.30 alle 12), Cascina Molino San Gregorio (zona parco Lambro, ogni sabato pomeriggio dalle 14 alle 19) e Cascina Cuccagna (via Muratori, dal 18 settembre tutti i martedì, dalle 14 alle 19).

A questi farmer’s market si aggiungono gli altri 3 appuntamenti settimanali alle porte di Milano: a Bresso (in via Vittorio Veneto, ogni sabato dalle 7 alle 13.30), Rho (in corso Europa sempre tutti i sabati dalle 8 alle 13.30) e Noviglio (piazza 11 Settembre, ogni venerdì dalle 8.30  alle 13.30).

I prodotti agricoli offerti ai consumatori – frutta, verdura, carne, salumi, vini, formaggi, marmellate, miele, farine, pasta e uova – sono oltre 120 e la spesa media settimanale oscilla fra i 23 e i 25 euro.

In tutta la Lombardia, informa la Coldiretti, sono già attivi ben 115 mercati di Campagna Amica, a dimostrazione dell’interesse crescente dei lombardi verso alcuni dei temi più sentiti dei nostri tempi: alimentazione, turismo, ecologia.

Temi che trarranno senz’altro beneficio dalla prima rete lombarda dei ristoranti a km zero accreditati da Campagna Amica che usano i prodotti agricoli regionali per le proprie ricette. La mappa ne indica per ora nove: 2 in provincia di Milano (“Un posto a Milano” presso la Cascina Cuccagna e “Del Ponte” a Calvignasco), 3 in provincia di Pavia (“la Pineta” di Fortunago, il “Selvatico” a Rivanazzano, “Da Lina” a Cervesina), 3 in provincia di Cremona (“Volpi” a Pandino, “Le Villette” a Crema e “Villa Toscanini” a Ripalta Guerina) e uno nel Bresciano (“Operbacco” a Travagliato). Ma, c’è da scommetterci: saranno molti di più nel giro di prossimi mesi.