Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il mondo ha sempre più fame, ma butta nella spazzatura metà del cibo che produce

Due miliardi. Sono le tonnellate di alimenti che il mondo produce e che butta nella spazzatura. Gran parte di questa alimenti – tra il 30 e il 50 per cento – spesso non arrivano neanche nei piatti dei consumatori. Lo dice Global food, waste not, want not, un rapporto della Institution of mechanical engineers (Ime). Che il mondo sprecasse tanto cibo – e che questo spreco avesse una caratteristica strutturale – si sapeva da tempo. Ma che nella spazzatura finisse quasi metà degli alimenti prodotti non era mai stato certificato con tanto di statistiche dettagliate.

L'enorme spreco é frutto di un cocktail micidiale: cattive condizioni di conservazione, rigide date di scadenza, montagne di offerte a buon mercato (del tipo "compri uno, porti a casa due"), ma anche l'atteggiamento di quei consumatori che comprano senza pensare alle proprie esigenze e -allo stesso tempo - non danno un peso adeguato all'importanza del cibo.

Tutto ciò a fronte di una situazione che, secondo le stime dell’Onu, vede in prospettiva una crescente pressione sulle risorse naturali: nei prossimi decenni il mondo avrà infatti altri 3 miliardi di bocche da sfamare.

Una buona ragione per mettere fine a questo trend e combattere, con più decisione, lo spreco sistematico di cibo.

  • Sergio |

    Ha dimenticato le enormi confezioni di alimenti deperibili in offerta nei supermercati senza la possibilità di comprare la quantità che serve effettivamente.
    Ma non hanno la licenza per vendita al consumo? Perchè si deve essere obbligati a comprare carne in confezioni minime di poco meno di un kilo?

  Post Precedente
Post Successivo